Contatti Richiedi Prestazione
News
Eventi
24 Maggio 2021

LA PANDEMIA NON FRENA LE ADESIONI E LE PRESTAZIONI DELLA CADIPROF

Presentati nel corso dell’ultimo Comitato Esecutivo della Cassa, svolto ancora in videoconferenza per l’emergenza COVID, i dati sulle iscrizioni e sulle prestazioni del 2020 attestano una importante tenuta del Sistema degli Studi Professionali.

Continua infatti la crescita degli iscritti al netto delle cessazioni (Fig. 1), con un saldo positivo di aderenti da gennaio a dicembre 2020 superiore alle 5.000 unità, certamente in linea con i trend degli anni pre-COVID e in netta controtendenza rispetto alla maggior parte dei settori del terziario, fortemente colpiti dagli effetti della pandemia (turismo, ristorazione, commercio, ecc.).

Fig. 1 – Andamento trimestrale delle adesioni

TrimestreN° IscrizioniN° CessazioniTotale attivi
Gen – Mar 2018        13.470         7.780      202.737
Apr – Giu 2018         9.862         7.579      205.030
Lug – Set 2018         7.801         8.044      204.547
Ott – Dic 2018        10.341        11.487      202.915
Gen – Mar 2019        14.900         8.559      208.877
Apr – Giu 2019        10.105         8.211      210.189
Lug – Set 2019         8.188         8.646      209.840
Ott – Dic 2019        10.366        11.342      209.196
Gen – Mar 2020        14.291         9.219      212.298
Apr – Giu 2020         6.945         6.075      213.154
Lug – Set 2020         9.109         8.009      214.159
Ott – Dic 2020        11.208        11.283      214.599
Gen – Mar 2021*        14.216         6.240      220.119
Apr – Giu 2021*         2.153            535      224.004
*Dati provvisori

Stessa tendenza sembra confermarsi nei primi mesi del 2021, sebbene i dati siano ancora provvisori per le tempistiche legate alla trasmissione dei flussi UNIEMENS.

Riguardo alle prestazioni erogate nell’ambito del Piano Sanitario (Fig. 2), posto che il 2020 non si è ancora chiuso dal punto di vista della richiesta di prestazioni, va detto che si è osservata una forte riduzione di tutte le prestazioni erogate, come era facile attendersi, durante il periodo del “primo lockdown” (marzo/maggio 2020).

Da giugno 2020 in poi, però, si è assistito ad una rapida ripresa dei consumi di prestazioni sanitarie.

Fig. 2 – Numero prestazioni erogate Piano Sanitario 2019/2020

Mese20192020
Gennaio                   2.108                    5.264
Febbraio                   3.506                    4.886
Marzo                   4.138                    1.489
Aprile                   3.131                       618
Maggio                   3.694                    2.391
Giugno                   3.218                    3.912
Luglio                   2.945                    4.198
Agosto                   1.920                    2.836
Settembre                   3.627                    5.670
Ottobre                   4.258                    5.661
Novembre                   3.715                    4.124
Dicembre                   2.033                    3.301
Totale complessivo                  38.293                  44.350

Di particolare interesse, lo spostamento della domanda di prestazioni (Fig. 3) dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) verso il settore privato ed in particolare verso a rete delle strutture private convenzionate con il network UniSalute, che hanno registrato una importante crescita delle prestazioni nel corso del 2020 (+13%).

Continua invece il trend in discesa delle prestazioni dirette erogate nell’ambito del Pacchetto Famiglia: ciò non è dovuto solo all’avvento del COVID (che comunque ha inciso molto, specie sulle prestazioni odontoiatriche) ma anche ad un generale aumento dell’età della popolazione assistita e dei figli in copertura, con prestazioni legate alle fasce di età più giovani che si riducono notevolmente (spese pediatriche, asilo nido, spese sanitarie fino a 3 anni di età).   

      Fig. 3 – Numero Prestazioni per canale di erogazione 2019/2020

Infine, di particolare rilievo l’andamento delle prestazioni COVID (Fig. 4), ovvero quelle misure introdotte sin dal mese di febbraio 2020 per fronteggiare, anche dal punto di vista economico, la pandemia e garantire la sicurezza dei lavoratori degli studi professionali (diaria da isolamento e da ricovero, test sierologico, video consulti specialistici, assistenza psicologica).

Fig. 4 – Numero Prestazioni COVID rimborsate

Il picco di prestazioni registrato in occasione della seconda ondata pandemica in Italia (periodo ottobre/dicembre 2020) ha trainato verso l’alto l’andamento delle prestazioni erogate nel corso del 2020 nell’ambito del Piano Sanitario, riportando gli indici di erogazione anche al di sopra dei livelli pre-Covid.

Le stesse dinamiche di prestazioni in aumento, sembrano confermarsi nei primi mesi dell’anno 2021.

Se hai già fatto l’accesso al portale UniSalute (dall’area riservata), scarica UniSalute UP: un canale diretto per fruire dei servizi di prenotazione delle prestazioni e di rimborso online del Piano Sanitario.
Codice Fiscale 97326840580 / All Rights Reserved - Cadiprof® 2021
2