Contatti Richiedi Prestazione
News
Prestazioni
5 Ottobre 2020

LA DIAGNOSTICA PER IL COVID-19: Istruzioni per l’uso

La diagnostica per il Covid19 si è nel tempo arricchita ma può creare confusione rispetto al suo significato ed a un corretto utilizzo.

Al momento i test disponibili e riconosciuti scientificamente sono 4:

  1. Tampone nasofaringeo Rt-PCR: il tampone classico unico test diagnostico scientificamente riconosciuto.
  2. Tampone nasofaringeo test Antigenico Rapido: test recentemente introdotto per la sua rapidità di processazione (20-30 minuti)
  3. Test Sierologico quantitativo: test che permette in modo preciso di quantificare gli anticorpi (IgM ed IgG) anti Covid19 e l’eventuale immunità permanente del paziente (comunque da dimostrare dopo un eventuale futuro nuovo ciclo epidemico)
  4. Test Sierologico qualitativo: rileva IgM ed IgG Anti Covid in tempi rapidi (15 minuti)

L’unico test diagnostico è il Tampone Rt-PCR che serve anche per validare o meno la positività degli altri tre test che vanno sempre confermati.

Va eseguito quindi in caso di sospetto Covid per sintomatologia suggestiva o per conferma di altri test o come screening negli operatori sanitari e sociosanitari che per definizione sono a rischio.

Il tampone antigenico rapido è utile per la sua rapidità sempre in caso di sintomatologia sospetta ma va comunque confermato da un tampone Rt-PCR.

Questi sono test molecolari (rilevamento di sequenze genetiche Rt-PCR) o proteici (rilevamento antigene – Tampone rapido) che permettono di rilevare la presenza o meno del virus o di parti di esso al momento dell’esecuzione.

I test sierologici invece permettono di capire se il soggetto è venuto o meno a contatto con il virus anche in modo asintomatico o inapparente.

Il Test Qualitativo è utile per la sua rapidità ma non da un’informazione sul livello di immunizzazione del soggetto.

Il test Quantitativo invece fornisce una precisa titolazione (quantità) degli anticorpi presenti nel sangue del soggetto e sul loro livello.

La presenza di IgM sopra la soglia di riferimento può significare infezione in atto (conferma con tampone classico); la presenza di IgG testimonia invece una pregressa infezione e definisce quantitativamente il livello di potenziale immunità.

Infatti il soggetto con elevate IgG e tampone negativo viene definito potenzialmente immune e comunque sieropositivo.

La reale immunità è definita dal potere neutralizzante degli anticorpi e dal loro tempo di permanenza nell’organismo.  Al momento non vi sono ancora informazioni su questo semplicemente per il fatto che siamo di fronte al primo ciclo epidemico di un’infezione prima sconosciuta. Il tempo (inverno-primavera prossima) ci fornirà queste indicazioni.

In conclusione quindi per una popolazione o categoria professionale comunque in contatto con il pubblico e non sintomatica il test che da più informazioni anche prospettiche (proiettate nel tempo) è il Test sierologico quantitativo che permette con precisione, alta sensibilità (probabilità che un soggetto con anticorpi risulti test positivo > 95%) ed alta specificità (probabilità che un soggetto senza anticorpi risulti negativo >95%) di dare una corretta informazione sullo stato immunologico del soggetto.

Di seguito una tabella sinottica riassuntiva

Tipo di TestModalità di esecuzioneCosa cercaQuando ed a chi si faCommenti
Tampone RPCR Attraverso un tampone naso faringeo, strofinando nelle due cavità nasali e nella faringe del pazienteE’ un test molecolare .La reazione RT-PCR, consente l’amplificazione di frammenti di materiale genetico del quale si conosce l’unità iniziale e terminale, come nel caso del Covid-19.Con il test RT-PCR si contano i cicli replicazione di una componente virale,numerosità è bassa la carica virale è elevata.Il tempo di processazione è di qualche ora (2-3)In caso di sospetto Covid su paziente sintomatico o per conferma della positività degli altri tre test disponibili. Viene usato come test di screening per tutti gli operatori sanitari e socio sanitari.Permette di individuare la presenza del virus solo al momento dell’esecuzione del test.unico test riconosciuto per diagnosticare l’infezione attiva
Tampone Test Antigenico Attraverso un tampone nasofaringeo che consente il prelievo di mucoRileva le proteine antigeniche del virus con una metodologia immunocromatografica. Il tempo di processazione è di 20-30 minutiDiagnosi rapida di infezione su persone con sintomi leggeri ma sospetti (mal di gola, tosse, raffreddore, alterazione della temperatura). Diagnosi rapida infezione in seguito a contatto  con casi sospetti infezione in seguito a contatto con casi  per turismo da zone a rischio Covid19. Ingresso in Italia L’eventuale positività va sempre confermata dal Tampone Rt-PCR
Test Sierologico QuantitativoAttraverso un prelievo venoso di sangue Permette di titolare gli anticorpi anti Covid19 sia IgM (presenti dopo 3-5 gg dall’infezione) sia IgG (presenti dopo 7-10 gg dall’infezione e permanenti nel tempo) Laddove la sola presenza di IgG superi il valore indicato dalla metodica scelta il soggetto può considerarsi “potenzialmente immune” o comunque siero-positivo.Tempi di processazione 2 ore  Il test sierologico non verifica se una persona è affetta da Coronavirus nel momento in cui si sottopone al test, ma rileva  gli anticorpi che l’organismo ha prodotto contro il virus. Se gli anticorpi vengono trovati, infatti, significa che il soggetto è venuto a contatto con il virus. E’ consigliato per categorie di lavoratori a contatto con pubblico per verificare l’avvenuto o meno contatto con il virus .L’eventuale positività va sempre confermata dal Tampone Rt-PCR
Test Sierologico Qualitativo rapidoAttraverso il prelievo capillare di una goccia di sangue, comunemente definito “pungidito”.E’ un test qualitativo su sangue capillare di screening, che permette di verificare la presenza o meno di anticorpi anti Covid19 IgM ed IgG ma non la quantità.Tempi di processazione 15 minuti.E’ utile come test di screening su ampia popolazione e su lavoratori a contatto con pubblico. Viene utilizzato per lo screening degli insegnanti . L’eventuale positività va sempre confermata dal Tampone Rt-PCR e dal test Sierologico quantitativo

È utile ricordare che Cadiprof, in collaborazione con UniSalute, ha arricchito il piano sanitario in essere con due nuove coperture GRATUITE per la diagnosi del Covid-19:

  1. Test sierologico quantitativo per la ricerca degli anticorpi anti-Sars-Cov-2 (Coronavirus)
  2. Tampone a seguito di test sierologico quantitativo positivo

Per maggiori informazioni clicca qui (https://www.cadiprof.it/2020/06/12/emergenza-covid-19-le-nuove-coperture-test-sierologico-e-tampone-per-covid-19/)

Se hai già fatto l’accesso al portale UniSalute (dall’area riservata), scarica UniSalute UP: un canale diretto per fruire dei servizi di prenotazione delle prestazioni e di rimborso online del Piano Sanitario.
Codice Fiscale 97326840580 / All Rights Reserved - Cadiprof® 2020